Marcy la stragnocca vogliosa

Marcy la stragnocca vogliosa della porta accanto

Mentre Marcy si è data da fare con il mio cazzo, facendomi capire quanto fosse passionale con la sua bocca e lingua, soprattutto di fronte ad un bel cazzo come il mio, io mi sono occupato della sua fighetta, così bella e calda, leccandola tutta e succhiando pure il clitoride, senza fermarmi mai, perché il mio sogno era quello di farla venire, speravo dentro di me squirtasse.

Mi son subito sentito il cazzo bello duro, al termine della sua bella spompinata, e a quel punto le ho detto “dimmi che lo vuoi fare, qui sul divano, che non vedi l’ora di sentirtelo dentro” e Marcy ha risposto “non vedo l’ora di fotterlo quel tuo meraviglioso cazzo, sai quanto mi piacerà scoparti? E poi, voglio che vieni, non mi fermerò finché non ti sento sborrare tutto”.

Le ho quindi detto “È una promessa, Marcy?” e lei “certo, voglio sentir il calore della tua sborra dentro di me, ti voglio” e a quel punto si è sollevata e, dopo avermi fatto stendere, mi ha detto “no, dai, spostati sul tappeto, così siamo più comodi” e quindi si è infilata il mio cazzo nella figa, facendomi subito capire come fosse bello trombare con lei “ohhh, siiii, mi piace, ohhh tutto dentro.”

La sua figa e il suo culo sul mio cazzo

Marcy si è sistemata sopra di me e, con una delicatezza unica, ha cominciato a muoversi sul mio uccello come un’abile cavallerizza, trombandolo con gusto “mmmm, quanto mi piace, fammelo arriva fino all’intestino quel cazzo, dai, fammelo entrare tutto dentro che lo adoro,oooohhhh, siiiiiiiiiiii” mi ha detto, saltando sul mio uccello, come se fosse diventato il suo sport preferito trombarmi.

Io mi sono eccitato come un porco, davvero, non ce l’ho fatta non darle sculacciate rumorose a quelle chiappe meravigliose, incitandola a cavalcare ancor di più, mentre godevo senza freni “oohh, siiii, Marcy scopami così, dai, mi piace troppo” le ho detto, senza riuscire a trattenermi mentre mi trombava benissimo.

Quando si è accorta che ormai avrei voluto altro, guardandomi negli occhi, mi ha detto “mhhh, dimmi, ma vuoi assaggiare anche il mio culetto?” e a quel punto le ho risposto “dimmi che l’hai detto davvero e non è un sogno” e lei mi ha risposto “vuoi incularmi e riempirmi di sborra il culo?!” e io le ho detto “sìiiiiiiii, continua a scoparmi tu, sopra, ma con il tuo culo divino, voglio sentire quanto ce l’hai stretto, mentre mi monti sopra e mi fai godere” e lei “sei un porco, ma quanto mi piaci????”

Dopo essersi appoggiata sulla mia cappella, Marcy si è lasciata scivolare lentamente sul mio cazzo, con una voglia incredibile di godere “ohhhhh siiiii, in culo, Diooooo che bellloooooooo, ohhhhhhhhhh” mentre piano piano scendeva su di me, senza fermarsi, ma lentamente, perché l’esperienza doveva essere evidentemente abbastanza intensa pure per lei. “Marcy, siiii, ma come fai a scoparmi così bene??? Non ci credo, ohhh, quanto godo con quel tuo culo bello stretto!!”

Mi ha scopato così per alcuni minuti ancora, facendomi sentire tutta la passione del suo corpo, spingendosi su di me con grinta, mentre io l’ho sgrillettata per bene, sentendola ansimare e chiederne sempre di più, come se non ne avesse mai abbastanza. “oh, si, veengo, dai, veengooo, ohhhh, sborrami in culo, daiii, ti pregooo, ohhhhhhh siiiiiiiii” gridava come un’ossessa, mentre pian piano svuotavo i miei coglioni dentro di lei, in quel culo meraviglioso.

“siii, sborrooooooo, ohhhhhhhhh, siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii” e nel frattempo in quel culetto stretto, scivolava tutto il mio caldo seme. Marcy era eccitatissima, con il culo pieno di sborra e con il mio uccello dentro, mentre mi guardava “Dioo, che bella scopata, nessuno mi aveva sfondata così bene di dietro, prima, facendomi venire anche davanti”.

Andrea ha colpito di nuovo con il suo racconto erotico: e ci ha regalato una performance a dir poco eccitantissima…

Marcy la stragnocca vogliosa della porta a fianco, di Andrea di Milano

Prima edizione: Ottobre 2016, by Atlantia Media.

© copyright MMXVI by Atlantia Media. Tutti i diritti riservati

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.