Daniela colpisce ancora

Daniela mi ha scopato per bene il cazzo

Dopo avervi raccontato della scopata in studio con quella troia di Daniela, a distanza di qualche mese, torno a parlarvi di questa meravigliosa tipa che con il sesso ci sa fare: un pomeriggio, infatti, mi ha chiamato per darle una mano a sistemare un piccolo problema all’auto, e in cambio, ci siamo divertiti – e non poco – a casa sua, dove non mancava veramente nulla per lasciarsi andare alla passione di un bel sesso sfrenato e rilassante.

Dopo averle cambiato un fusibile dell’auto, ed essere quindi riuscito a sistemare un problema particolarmente noioso, Daniela era già al settimo cielo: mi osservava con un’aria felice, rallegrata dal fatto di aver trovato finalmente qualcuno che le risolvesse i problemi, e quindi, mi disse che potevo fermarmi da lei per mangiare qualcosa insieme, perché la mia compagnia le avrebbe senz’altro fatto piacere, considerando che viveva da sola.

Prima di fare pranzo, però, mi disse che si sarebbe dovuta allenare un po’, perché non si sentiva particolarmente in forma: così, la seguii nel suo studio, dove si trovavano un paio di pesi ed altri strumenti per fare allenamento, e Daniela, che già si era messa bella comoda per fare gli esercizi, iniziò con i piegamenti, e poi, con gli addominali, per poi fare ginnastica anche in altro modo, per stimolare al meglio i suoi muscoli e tonificare il corpo.

Mentre ero lì con lei, non potevo fare a meno di osservare il suo culo muoversi in quel modo sinuoso, insieme con le sue cosce, che mi stimolavano gli occhi: e in effetti, il mio sguardo era sempre rivolto lì, nella convinzione che tutto il piacere del mondo si concentrasse in quella parte del corpo di Daniela, finché mi feci coraggio e, mentre era ripiegata ad esercitarsi, le misi un dito sulla fighetta sopra i suoi leggings.

Si allenava a casa e trombava pure

Lei si eccitò, e mi chiese nello stesso tempo perché avessi aspettato tanto per farmi avanti: a quel punto, divenne una vera e propria sfida alla ricerca del godimento, in cui continuai a stimolarla in modo delicato durante i movimenti, finché prese in mano i piccoli pesi, e io per tutta risposta mi feci strada nei suoi pantaloni con la mano, per andare finalmente a giocare con la sua intimità senza alcuna barriera.

Daniela si eccitava e si dimenava, mentre il suo allenamento continuava con il giusto ritmo, finché le sfilai finalmente i leggings e potei arrivare con la mia lingua a leccarla per bene, facendola mugolare durante l’allenamento, e nello stesso tempo godere ridendo, soddisfatta com’era di fare un’attività piacevole mentre si prendeva cura di sé stessa e della sua forma fisica, approfittando anche della mia voglia di trasgressione.

Dopo aver leccato per bene la sua fighetta, tirai fuori il mio cazzo così desideroso di trombare, e lo spinsi dentro di lei: il contatto con le sue labbra calde bagnate, la strettoia del suo piacere e, ancora, il suo modo di stiracchiarsi e di dimenarsi godendo, mi fecero eccitare e desiderare di spingere ulteriormente dentro il mio membro caldo e gonfio, che non vedeva ormai l’ora di arrivare a sfondarla tutta per poi riversare la mia sborra.

Spingevo sempre più forte, e mi sentivo il cazzo finalmente strofinato in un mondo di piacere: di tanto in tanto, poi, lo tiravo fuori e giocavo a sfregare la mia punta su di lei, fino al clitoride, sentendola eccitarsi e mugolare, che lo voleva di più, dentro e fuori, senza che mi fermassi mai in questo esercizio del godimento che si stava trasformando in un’indimenticabile scopata a casa della segretaria del mio avvocato.

Daniela continuò quindi a fare i pesi, mentre io spingevo il mio cazzo dentro di lei, finché arrivò il momento in cui liberò tutto il suo piacere in un unico istante: ansimò e si lasciò andare in versi liberatori, quasi come se avesse trattenuto per troppo tempo il desiderio di godere. Continuai a scoparla per poco tempo, finché finalmente venni pure io, sbrodolandole tutta la fighetta con la mia calda sborra.

Aveva un’espressione soddisfatta di chi si era fatta sfondare per bene: quindi ci avviammo verso la cucina, perché pure lei aveva appetito, e non vedeva l’ora di mangiare qualcosa con me…

Daniela torna a far godere Luke in modo strepitoso, regalando al suo trombamico un’esperienza di quelle indimenticabili, da condividere tramite un nuovo racconto di sesso amatoriale.

Daniela colpisce ancora con la sua passione per il cazzo, di Luke di Arezzo.

Prima edizione: dicembre 2015, by Atlantia Media.

© copyright MMXV by Atlantia Media. Tutti i diritti riservati

Un pensiero riguardo “Daniela colpisce ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.