Una donna vogliosa

Una scopata meravigliosa con una donna trasgressiva e vogliosa

Quante volte ho sognato di poter trombare una donna contemporaneamente insieme ad un mio amico…posso dirvi che questo sogno proibito è sicuramente una delle cose più eccitanti che si possono bramare, specie quando sei single e non hai assolutamente nulla da perdere.

Io ed il mio carissimo amico Alessandro ci confidavamo su tutto, anche quando trombavamo con una donna, e così una volta ci ritrovammo a parlare delle fantasie sessuali e gli condivisi questa mia curiosità nel provare il sesso a due, con un altro uomo ed un’unica donna.

Allora lui, molto divertito dalla mia proposta, decise di farsi vivo con una sua vecchia conoscenza, Rossella, che conoscevano in tanti per la sua facilità ad aprir gambe e farsi trombare come una maiala. Dato che però non sapeva se Rossella avesse mai accettato, mi disse di non metterci troppo il pensiero e se ne avesse avuto l’occasione mi faceva sapere.

Dopo un paio di settimane, Alessandro mi fece sapere che era riuscito a fissare un appuntamento con la famosa Rossella e che potevamo trascorrere un’eccitante serata a tre, per trombare proprio come gli avevo raccontato che sognavo.

La trombata a tre nella casa di Rossella

L’appuntamento era stato fissato per un anonimissimo giorno della settimana, di mercoledì – per non dare troppo nell’occhio aveva detto Rossella – e ci eravamo recati da lei con tre pizze per cenare tutti insieme e fare due chiacchiere prima di passare all’azione con la parte hot della serata.

Terminata la cena, Rossella ha sistemato subito la cucina e messo a lavare quelle due cose che avevamo sporcato in lavastoviglie. Dopodiché ha servito i liquori in tavola, dicendo che potevamo scegliere quello che volevamo.

Così dopo aver bevuto pure il digestivo ci spostammo nella sua camera da letto, dove si fece trovare solo con indosso una brasiliana ad una canottiera trasparente che lasciava intravedere praticamente già il seno. Io e Alessandro ci spogliammo per “farle compagnia” e scegliendo entrambi un lato del letto, la facemmo sdraiare sul letto.

Iniziammo a giocare con suo entro coscia, accarezzandola e sfiorandole pure il pube, mentre con l’altra mano giocavo a far indurire i suoi capezzoli. Amo le tette sode e dai capezzoli turgidi….sono più belle da mordere. Alessandro, però, non perse tempo e le tolse subito gli slip, iniziandola a massaggiare la figa ed il clitoride. A quel punto, poi, ci levammo pure gli slip e lui iniziò a strusciargli il cazzo sulla figa bollente, mentre io glielo poggia tra i grossi seni. Lei a quel punto non perse l’occasione e ne approfittò per praticarmi una goduriosa brasiliana, che mi lasciò sicuramente senza parole. Nel mentre, dietro, c’era Alessandro che se la stava già fottendo vigorosamente, mentre con le dita si divertiva a farla impazzire per il piacere procuratogli sul clitoride.

Quasi come per attutire i suoi gridolini si mise in bocca il mio cazzo ed io, senza perdere tempo, inizia a farglielo ingoiare tutto, muovendomi avanti ed indietro come se la stessi trombando pure io in figa. Naturalmente non volevo che il divertimento terminasse proprio lì e così mi fermai per una doppia penetrazione concordata con Alessandro.

Scopata doppia tra culo e figa

Io mi adagiai sul letto e feci distendere poi sopra di me Rossella che, inizialmente sembrava non avesse inteso il nostro gioco. Dopodiché la penetrai lentamente – non volevo certamente farle male – nel suo buco del culo; a quel punto Alessandro montò letteralmente sopra e la penetrò col cazzo ancora in tiro da prima nella figa. I cazzi stentavano a rimanere dentro tra figa e culo, ma non appena trovammo il giusto equilibrio, iniziammo a fotterla contemporaneamente. Ricordo ancora la goduria del momento e finalmente potevo divertirmi e mettere in atto la mia fantasia sessuale con una donna che, peraltro, non era neppure niente male.

Ad ogni modo, continuammo a scoparla fino a quando entrambi non le sborrammo in culo e nella figa. Lei naturalmente ansimava e desiderava ancora farsi scopare – forse non era ancora riuscita a godere realmente della scopata, così dopo che Alessandro si alzò dal letto, la misi a pecorina e le sfondai la figa fino a farla urlare dal piacere.

Quella è stata una di quelle sere che mai potrò dimenticare e che spero di poter replicare nuovamente con Alessandro!

Anche il triangolo è sempre eccitante: questa volta a godere sono due amici che se la spassano con una gnocca superfiga, grazie alla quale hanno dato vita ad un racconto erotico davvero unico nel suo genere.

Una donna vogliosa per due uomini arrapati, di Giuseppe di Catania.

Prima edizione: agosto 2015, by Atlantia Media.

© copyright MMXV by Atlantia Media. Tutti i diritti riservati

2 pensieri riguardo “Una donna vogliosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.