Un sogno che è diventato realtà

Si sa, a volte la fantasia ci porta a sognare cose che, troppo spesso non riusciamo a tramutare in realtà, ma io nel mio piccolo posso dire di aver esaurito un desiderio, un sogno è diventato realtà: finalmente sono riuscito a concretizzare gli incotri cuckold. Generalmente, mi divertivo a leggere gli annunci cuckold online, senza dire niente a Valeria, ma poi un giorno sono stato scoperto da lei – che stava pulendo la cronologia del pc – e non ho potuto fare a meno di svelarle la mia fantasia erotica. Lei, che non rimase per nulla delusa da me, mi disse che poteva essere un modo eccitante per risvegliare il nostro rapporto e che sarebbe stato compito mio organizzare tutto.

In quell’occasione, dunque, non me lo feci ripetere più volte e lo stesso pomeriggio, mentre Valeria era andata a lavorare al negozio, ne ho approfittato per vedere se vi fosse qualcuno di interessato ad un incontro di questo genere, dalle parti di Firenze. Così conobbi Dennis un 36enne della provincia che si presentava curato, con un taglio di barda ordinato ed una voce molto rassicurante: parlando per Whatsapp mi disse che io e la mia signora saremmo stati benissimo se avessimo deciso di recarci in campagna da lui, nella sua villa con piscina. Così ne parlai anche con Valeria quando ritornò per cena e, successivamente, ci accordammo con lui.

La domenica successiva, avevamo un appuntamento con Dennis a pranzo nella sua bella casa: fuori c’erano i cavalli che mangiavano l’erba e le galline che passeggiavano allegramente nel cortile.

-Ciao Mario, Ciao Valeria!

Sia io che la mia compagna lo salutammo con una stretta di mano e poi ci spostammo direttamente in salone, dove ci aveva preparato un bel pranzetto a base di lasagne vegetariane ed un buon vino rosso. Il pranzo andò abbastanza bene e durante un boccone e l’altro iniziammo a presentarci, a raccontarci un po’ come era capitata questa passione per il cuckold e gli dicemmo pure che questa era la prima esperienza in fatto di incontri cuckold. Non appena finii di pronunciare queste parole, i suoi occhi si illuminarono e si rivolse verso Valeria:

-Valeria, questa scelta l’hai presa insieme a Mario, ti ha già spiegato come funziona?

-Certo che sì, diciamo ho capito che lui starà in un angolo mentre noi, anzi tu, potrai divertirti con me.

-Esatto, ho una condizione però ragazzi, vorrei girare un piccolo video puntando esclusivamente alle parti intime…sapete ho un piccolo blog di appassionati e mi piace condividere. Se siete d’accordo…

-Se ci mostri il video prima di pubblicare, sì, altrimenti non possiamo essere certi che le nostre facce finiscano su Facebook o chissà quale altro portale.

-Certo, certo…figuratevi, anzi vi mostro subito il sito, così vi faccio capire com’é.

Così recuperò il suo tablet ed iniziò a mostrarci una serie di video pubblicati e ben seguiti da tanti altri appassionati del mondo Cuckold.

Così dopo aver digerito e fatta una passeggiata intorno alla casa, ci spostammo nuovamente in casa e questa volta in camera da letto. Qui Dennis iniziò a spogliarsi lentamente ed anche Valeria fece la stessa cosa. Io mi posizionai in un angolo della stanza – che credo fosse stato organizzato per l’occasione – dove vi era una poltrona in simil pelle. Mi sedei e aprii la lampo dei pantaloni, dopo aver tolto la cintura ed averla arrotolata in un angolo del pavimento. Dennis calò poi le mutande a Valeria ed io ordinai a lei di iniziare a giocare con il suo cazzo: la mia compagna così si mosse con la testa verso il suo cazzo ed iniziò a giocare con la punta della lingua e successivamente con la bocca. Io inizia a guardare come lavorava bene il suo pisello, tant’é vero che ad un certo punto lui le mise entrambe le mani sulla testa ed iniziò a tirarla a sé, come per farle inghiottire maggiormente il suo pisello.

Valeria non si sottrasse e così continuo quel lavoro “sporco” mentre io pian piano iniziavo ad eccitarmi nell’angolo della camera, masturbandomi il cazzo e toccando le palle gonfie di seme. Così posi si passò alla fase successiva, quella della scopata vera e proprio. Dennis ci sapeva davvero fare e così le mise il cazzo in vagina tutto insieme, dandole una spinta ben forte: Valeria sobbalzò ed iniziò subito a godere. Ad ogni spinta la vedevo eccitarsi sempre di più ed anche io non potevo fare a meno di sentire il mio cazzo gonfio tra le mani.

Dennis continuava a spingere ogni volta di più in profondità il suo cazzo, penetrandola da dietro, e di tanto in tanto lo toglieva, quasi a voler far “prendere aria” alla sua figa, ritornando poi nuovamente a riempirla con il suo pisello pieno di voglia. Proseguirono in quella posizione per altri minuti, ma poi alla fine, Valeria fu posizionata con le gambe aperte verso di me e io potevo vedere in quella posizione il cazzo di lui e le sue palle che ogni volta sbattevano su Valeria.

Non potevo fare a meno di eccitarmi ancora di più, tant’è vero che lo incitai a muoversi ancor di più velocemente, fino a quando Dennis non si piegò verso Valeria per mozzicarle un capezzolo e sborrare sulla sua pancia. Anche io a quel punto oramai avevo sborrato sul pavimento davanti alla poltrona…un lago di piacere che, poi, ripeteremo sicuramente tante altre volte con Dennis e la mia dolce metà Valeria. Se volete scopare insieme a noi, lasciate un messaggio qui sotto!

Un sogno che è diventato realtà, di Mario di Firenze

Prima edizione: febbraio 2020, by Atlantia Media.

© copyright MMXX by Atlantia Media. Tutti i diritti riservati

One thought on “Un sogno che è diventato realtà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.