La festa hot

La festa hot di maturità con quella figa di Samantha

Uno dei momenti più belli che posso ricordare dei tempi del liceo, è sicuramente quello dell’ultimo anno e, in modo particolare, della maturità: abbiamo fatto una festa incredibile quella sera, senza farci mancare nulla, vagando per locali, ristoranti e persino andandocene al fiume tutti quanti.

Tra le tante ragazze che hanno fatto parte della serata, ed erano veramente parecchie, una in particolare mi ha attirato ed è riuscita a festeggiare in un modo molto particolare questa giornata con me: Samantha, che si è fatta trombare da me in mezzo al bosco, al termine della serata.

Prima di arrivare a farsi trombare da me in cima alla collina, con Samantha, abbiamo scherzato durante tutta la festa di maturità, quando tra un bicchiere e l’altro di vino, ci siamo letteralmente lasciati andare e non abbiamo potuto fare a meno di desiderare di scoparci intensamente.

Dopo aver concluso la cena, con tutti quanti un po’ brilli, con Samantha ed altri abbiamo deciso di andarcene a fumare un po’ di marijuana in collina, per celebrare fino in fondo quel momento magico in cui abbiamo abbandonato la scuola per lanciarci nel mondo degli adulti.

Il mondo da lassù con Samantha

Così, tra una birra, una rollata e una fumata, eravamo talmente fatti che non potevamo certo ritornare di sotto col motorino: e così, ci siamo fermati a fare una sorta di bivacco, ma appartandoci un po’ dagli altri, che sono rimasti invece attorno al falò accesso prima per scaldarsi un po’.

Senza pensarci due volte, le ho leccato il braccio e son sceso fino alla sua pancia, scoperta, e mi son avventurato ancor più in giù, direttamente alla sua figa, e l’ho voluta subito tutta per me: la mia lingua era tutta dentro di lei, e si muoveva facendole perdere la testa, letteralmente.

Ondeggiando nella sua figa, l’ho fatta venire almeno per un paio di volte in poco più di dieci minuti, e così facendo, mi sono sbottonato i miei pantaloni, mettendole il mio cazzo direttamente in bocca, senza chiederlo, e lei l’ha voluto succhiare golosamente, averlo tutto per lei.

Le chiesi se volesse scoparmi o meno, e lei non esitò ad annuire, mettendosi a pecorina di fronte a me, pronta a prenderlo tutto dentro, e soprattutto, desiderosa di scoprire come potesse essere entusiasmante lasciarsi andare alle mie attenzioni, soprattutto in mezzo alla natura.

E così, dopo avermi messo un preservativo sul cazzo con la sua bocca golosa, ed essersi fatta trombare un po’ da dietro, Samantha mi è saltata sopra, infilandoselo nella figa, dando un ritmo lento e piacevole alla nostra scopata, con la sua figa calda e bagnata che sfregava lentamente la mia cappella, eccitandomi sempre di più.

Una figona che scopava divinamente

Siccome non le bastava mai, si è voluta sedere ancora una volta sopra di me: con le gambe racchiuse, mi si è seduta sopra, improvvisando una nuova posizione, che però non le piaceva, perché in questa maniera non riusciva a muoversi in modo soddisfacente.

Si è quindi rimessa a pecorina e, forse perché eravamo piuttosto ubriachi, non mi sono accorto di quello che stessimo facendo, e lo misi nel suo culo: sulle prime, strillò e non sembrava troppo desiderosa di godere, anche se poi si lasciò trombare anche in modo piuttosto deciso.

Mentre il mio cazzo le stantuffava il culo, l’ho masturbata a dovere facendola venire ancora una volta, mentre mi implorava di fotterla sempre più forte, e di arrivare in fretta: poco dopo, mentre ero ormai all’apice del piacere, l’ho tirato fuori e, avvicinandomi a lei, le sono venuto in faccia, sulla bocca e persino sui capelli.

Ridendo e ansimando per la soddisfazione, Samantha si passò una mano sui suoi lunghi capelli e se la trovò impiastrata della mia sborra: mi guardò e si mise a ridere ancor più forte, contenta per quanto era stata in grado di godere, e mi strinse forte tra le sua braccia, in quella notte della maturità che non dimenticherò mai…

Che cosa ne pensa Giò della scopata con Samantha:

“La mia storia tratta della mia scopata assurda con Samantha, una ragazza eccezionale. Se volete leggete qualcosa di veramente hot!

Anche questo racconto erotico di Giò non manca di stupire per la ricchezza di particolari eccitanti: ma la venuta così abbondante, è il tocco finale che corona un indimenticabile momento di godimento.

La festa hot di maturità con quella figa di Samantha, di Giò di Bordighera.

Prima edizione: gennaio 2015, by Atlantia Media.

© copyright MMXV by Atlantia Media. Tutti i diritti riservati

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.