Ho fatto sesso con mio suocero

Oggi voglio condividere con voi la mia esperienza che, per quanto possa sembrare assurda e fuori da ogni circostanza comune, in realtà mi ha lasciata senza parole e mi è molto piaciuta. Mio marito Marco lavora spesso fuori casa e, di tanto in tanto, faccio affidamento a mio suocero che mi aiutano con le faccende in casa più complesse o mi accompagnano a fare la spesa, visto che non ho la patente.

Qualche giorno fa Marco era a Milano per un convegno medico importante e mi aveva detto che sarebbe stato fuori circa 2 notti, in un piccolo hotel posto a pochi passi dalla stazione Garibaldi. Io, proprio in quei giorni, avevo bisogno di fare la mia consueta spesa settimanale e, così, ho chiamato Emanuele, mio suocere che, senza indugio, mi ha dato appuntamento sotto l’appartamento per le ore 15:00, così da arrivare al supermercato quando c’è più calma e non troppa confusione per trovare il parcheggio.

Giunto il momento dell’incontro, ho messo un po’ di rossetto e sono corsa immediatamente di sotto…non mi piace far aspettare le persone, men che meno mio suocero che mi fa già un grosso favore!

Quindi, siamo andati da Eurospin velocemente e poi mi sono fatta aiutare a portare a casa le buste della spesa. Visto il grosso favore, generalmente, gli dico di prendere un caffé insieme in balcone ed anche questa volta ho fatto la stessa cosa. Approfittando della sua presenza, poi, gli ho chiesto se potesse assistermi mentre cambiavo la lampadina della camera da letto: ho sempre paura di salire su uno scaletto se non c’è qualcuno che lo regge. Così, dopo esserci rilassati con il caffé e qualche biscottino all’arancia, ho recuperato lo scaletto e la lampadina nuova. Gradino dopo gradino sono arrivata a cambiare la lampadina, mentre Emanuele sorreggeva lo scaletto ed a gran voce diceva “visto che non ti faccio cadere?”. Ridendo, quindi, mi sono accorta che il suo occhio lungo stava guardando il mio lato b dalla gonna. Non credo di vedesse molto, ma a quanto pare è stato necessario per fargli ingrossare l’uccello.

Molti di voi penseranno che un suocero non può godere di grandi prestazioni sessuali eppure vi dico che è assolutamente il contrario: Emanuele è un tipo sportivo, mangia sano e fa tanto movimento in bici ed a piedi. Quindi, nonostante si possa pensare il contrario, lui è un uomo ancora attivo tra le gambe.

Una volta scesa dallo scaletto, Emanuele mi ha afferrata per un polso e mi ha baciata, palpeggiando il mio culo. Lì per lì sono rimasta senza parole, ma poi ho esclamato “Che fai Emanuele?”.

“Oh, scusa Valeria, non so cosa m’é preso ma la vista del tuo culo mi ha fatto accendere tutto”.

Io, incredula nel sentire quelle parole dalla bocca di mio suocero, non volevo credere che stava succedendo proprio a me! Così si avvicinò di nuovo ed iniziò a baciarmi nuovamente, toccando questa volta i seni. Nel frattempo, mi ha spinta verso il letto matrimoniale della camera da letto e mi ha fatto stendere, alzandomi lentamente la gonna.

Arrivata a quel punto, non sapevo neppure io se potevo realmente concedermi a lui. Con Marco quella fiamma che ardeva forte un tempo oramai era fioca e l’amore lo facevamo molto di rado, visto che era spesso fuori per lavoro e quelle poche volte che c’era eravamo in compagnia di amici o parenti.

Allora Emuanuele disse “Valeria, questo è un nostro segreto…Marco non deve saperlo, va bene?”. A quel punto scossi la testa per annuire e lui si immerse letteralmente tra le mie gambe, mordendomi l’entrocoscia e scostando gli slip verdi che indossavo quel mercoledì. Da lì a poco arrivo alla mia passera ed iniziò a leccarmela vigorosamente, dapprima il clitoride e poi il buco della figa. A quel punto inizia a gemere ed a respirare in maniera veloce; sentivo l’eccitazione che mi correva tra le gambe e, il tutto, stava accadendo con una delle persone che mai avrei pensato di portare nella mia camera da letto!

Giunti a questo momento, ha aperto velocemente la zip dei suoi pantaloni ed ha tirato fuori il suo pene: era grosso, le palle un po’ flaccide e con qualche pelo bianco, ma sicuramente mi avrebbe fatto godere. Così, salì sul letto anche lui e mi si mise sopra, regolando con le mani il suo pene verso la mia vagina. In quel momento non pensai che potesse essere una scopata vigorosa, eppure lo fu! Iniziò a sbattermi il suo grosso cazzo tra le gambe dapprima lentamente e poi con un ritmo sempre di più forsennato, tant’è vero che i miei seni continuavano a ballare su e giu.

Riuscivo a sentire il suo cazzo che sempre più grosso si faceva spazio nella mia figa, cercando di arrivare sempre di più in profondità. Non sapevo se gioire perché finalmente stavo scopando con un uomo o se disperarmi perché era il padre di mio marito, insomma, stavo scopando con mio suocero ed il tutto è accaduto per caso!

A quel punto Emanuele iniziò a rallentare e dandomi dei colpi ben assestati mi sborrò dentro (sapeva che avevo il cerotto anticoncezionale, quindi non potevo rimanere incinta). A quel punto, insieme a lui anche io provai grande piacere, tant’è vero che emisi un lungo e piacevole mugolio come per aver gradito il tutto.

Emanuele, a quel punto, si ritirò sopra di me e mi disse, adesso voglio che me lo succhi…voglio divertirmi ancora un po’ Valeria!

A quel punto non potevo far altro che soddisfare la voglia di mio suocero che, ancora con vigore, stava rigonfiando il suo pene di voglia di esplodere, questa volta però nella mia bocca. Tenendomi per la testa, quindi, mi scopò la bocca per un paio di minuti, sino a quando non lo sentii esplodermi in gola! Mi aveva sborrato in bocca!

A questo punto, tolse il suo cazzo dalla mia bocca che, oramai, aveva ingoiato la sua sborra e mi disse: “Spero ti sia piaciuto…questo è il nostro segreto e spero che rimarrà tale!”

Da quel momento il rapporto con mio suocero non fu più lo stesso e, a volte, vi dico la verità non vedo l’ora che Marco parta per qualche sera, perché sì mi è piaciuto scopare con Emanuele!

Ho fatto sesso con mio suocero – Valeria da Monza

Prima edizione: gennaio 2019, by Atlantia Media.

© copyright MMXV by Atlantia Media. Tutti i diritti riservati


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.