Serata hot tra amiche

Tre amiche speciali

Era una sera di fine aprile e Michela aveva organizzato una serata solo tra amiche ovvero per me e Liliana. Tutte e tre eravamo e siamo tutt’ora legate da un rapporto veramente speciale, che non ci fa essere amiche solo di shopping o chissà cosa, bensì si tratta di un rapporto speciale che ci vede in piena sintonia anche quando si tratta di divertirsi a letto.

Per quella serata Michela aveva pensato veramente a tutto: vasca piena d’acqua calda, calici di bollicine francesi e candele profumate che riempivano qualunque piccolo spazio del suo spazioso bagno. Lo sapevamo già che quella non sarebbe stata una semplice serata di chiacchiere sul divano e pop corn mangiati davanti alla televisione, bensì una serata in cui potevamo esplorare il piacere, l’una dell’altra.

Io per quella sera scelti di indossare uno splendido costumino di colore arancio, molto semplice da slacciare, mentre che Liliana e Michela indossarono direttamente un solo pezzo, cioé solo lo slip, lasciando di fuori alla portata del mio sguardo i loro seni. Entrambe avevano delle tette molto diverse: la padrona di casa, Michela, aveva dei seni accennati davvero poco sul suo petto, ma erano veramente adorabili e perfetti per giocarci, mentre che il seno di Liliana era davvero molto abbondande, ideale se volevi gettarti a capofitto e farla godere nella vasca.

Ma facciamo un passo indietro, alimenti vi rovino tutta la sorpresa!

L’appuntamento a casa di Michela era per le 10:30, così circa 2 ore prima, cenai in compagnia della mia gatta e dopodiché mi preparai minuziosamente, come se fosse un primo appuntamento. Ogni piccola cosa fu curata nei minimi particolari: rossetto dalla super durata, vestitino e legging neri ed una borsa per l’intimo che avrei indossato una volta terminata la serata dei divertimenti.

Giunta sul posto, mi accorsi che ero leggermente in ritardo, tant’é vero che Michela e Liliana avevano già iniziato a godersi la serata spettegolando dei vari culi che si possono vedere al supermercato in centro. Quando arrivai al piano le sentivo ridere come delle matte e così suonai il campanello in modo insistente per farmi aprire subito 😀 D’altronde non volevo mica perdermi i dettagli sui culi che girano al supermercato!

Non appena entrata, fui accolta da entrambe con un bacio a stampo sulle labbra – eravamo solite salutarci così, pure in pubblico – e subito ci cambiammo per entrare in vasca e continuare le nostre chiacchiere e qualcos’altro…

La sua fighetta era veramente pelosa

L’acqua era piacevolissima e lo champagne scorreva piacevolmente… Liliana, dopo aver bevuto giusto un goccio di bollicine, si mise a giocare cercando di togliere con il piede gli slip a Michela. Io e Michela, invece, ridevamo come due matte, dicendo che stasera nonostante non avesse bevuto era più vogliosa di noi tutte, così, Michela mise un po’ di musica ed accese qualche altra candela in bagno per creare la giusta atmosfera in bagno. A quel punto Michela si levò gli slip prima di entrare in vasca e noi la seguimmo a ruota, rimanendo completamente nude nella grande vasca.

Da li a poco Michela inizio a baciarmi con la lingua e nel mentre allungò la mano tra le gambe di Liliana per farla iniziare a “saltare” sul posto. Io, non potevo certamente stare ferma, così allungai una mano verso il seno di Liliana e l’altra la misi tra le gambe di Michela che subito sobbalzò. Continuandole a massaggiare il clitoride, sempre mentre lei mi baciava, ho notato che il suo respiro si faceva più intenso – così come quello di Liliana che, nel frattempo ha chiesto pure a Michela di penetrarla con due dita, così dopo avermi detto “Aspetta baby che torno subito”, si è messa a cavalcioni su Liliana e l’ha penetrata con due dita.

Io, però, non volevo gustarmi solo lo spettacolo, cosi ho deciso di partecipare al divertimento e, approfittando del bordo vasca, mi sono quasi seduta sulla faccia di Liliana che subito ha mandato in esplorazione la sua lingua intorno al mio buchetto del culo.

In quel momento stavamo godendo tutte e tre come delle porche e non ci serviva assolutamente un uomo per trasformare quella serata in qualcosa di veramente speciale. Dopo esserci divertite un altro po’, abbiamo deciso di poi di fare gli onori della casa, riservando a Michela un trattamento davvero speciale.

Io e Liliana, infatti, prima di arrivare a casa, ci eravamo messe d’accordo per far godere davvero di brutto Michela, perché d’altronde era lei che aveva messo a disposizione casa e bevande. Così, abbiamo messo una benda sugli occhi di Michela ed abbiamo attivato pure l’idromassaggio: a quel punto abbiamo fatto mettere a pecorina la nostra amica ed abbiamo iniziato a giocare con il suo culo e la sua figa. Dapprima sputai nel buco del suo sedere e poi tentai di penetrarla con un dito; nel mentre, c’era anche Liliana che si divertiva a farla gridare, mettendole due dita nella figa ed usando l’altra mano come uno stimolatore elettrico sul clitoride.

Le ginocchia di Michela, da lì a poco, hanno iniziato a traballare per l’eccitazione fino a quando poi non ci ha supplicate di aumentare il ritmo ed è scoppiata di piacere con un urlo assai piacevole. Io e Liliana eravamo davvero soddisfatte e dopo quel momento splendido decidemmo di trascorrere il resto della serata a sorseggiare lo champagne restante.

Fu così bello che, poi, abbiamo deciso di ripetere la serata ancora, ancora ed ancora…

Ancora una volta Melissa ci stupisce con i suoi racconti erotici pieni di brio e di godimento: complimenti e buone trombate a te!

Serata hot tra amiche, di Melissa da Venezia.

Prima edizione: gennaio 2016, by Atlantia Media.

© copyright MMXVI by Atlantia Media. Tutti i diritti riservati

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Una risposta a Serata hot tra amiche

  1. Anonimo dice:

    Belle quelle serate così…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.