La prima volta nei panni di cuckold

Sicuramente non tutti riusciranno a capirmi, e anzi, molte persone mi danno del pazzo quando dico che mi eccita veramente tanto vedere mia moglie montata da un altro uomo. Oggi, però, non sono qui tanto per raccontarvi quello che mi dicono gli altri, bensì per dirvi com’è iniziata questa fase della mia vita, insieme alla mia dolce metà Melissa. Lei è una donna splendida: ha un corpo scolpito, dei glutei alti, un seno piccolo e sodo, ma soprattutto una bocca particolarmente vogliosa e profonda!

Sin da subito io e la mia Melissa ci siamo detti di essere una coppia aperta, in tutti i sensi, pronta a sperimentare nuove emozioni, ma soprattutto a vivere una storia da cuckold. Per chi non lo sapesse, come ho già detto, mi piace far scopare mia moglie e vederla godere con un altro! Un giorno, quindi, ci siamo recati su uno di quei portali che si trovano facendo una ricerca rapida e siamo arrivati ad un profilo Twitter di una persona vera e propria, alla quale abbiamo spiegato tutto quello che avevamo in mente. Non eravamo proprio vicino – circa 1 ora di viaggio in auto – ma alla fine ci siamo detti che si poteva approfittare per fare un week end al mare.

Giulio – il nome del tipo conosciuto su Twitter – ci avrebbe aspettato in un hotel: il ragazzo – sì, era più giovane di me, ma comunque dotato (avevamo guardato le sue foto online) – ci ha fatto accomodare direttamente nella sua suite ed aveva già ordinato anche per noi qualcosa da mangiare, così da trascorrere una serata insieme, tranquilla, ma allo stesso tempo eccitante.

Il giovane era messo bene: alto, moro scuro, simpatico ed anche estremamente gentile nei confronti di Melissa, che sembrava comunque gradire. Una volta finito di bere, quindi, ci siamo messi a parlare di come volevamo affrontare la serata: si sapeva che avrebbero scopato, ma Giulio, naturalmente, voleva sapere se per me non fosse stato un problema vedere alcune cosa fatte insieme alla mia metà.

Così gli dissi subito che poteva fare qualunque cosa con Melissa, che anche lei era a conoscenza del fatto – fece un cenno per dire di sì ) e che ero pronto ad eccitarmi guardandoli godere davanti ai miei occhi. A Giulio, però, chiesi anche una cosa:

-Giulio, non so se ti va, ma posso fare delle fotografie? Naturalmente non riprendo il tuo viso, ma solo le scene.

-Va bene Salvatore, a patto però che le condividi insieme a me, visto che sono tirato in causa.

Quindi, una volta accordati, mi misi seduto in un angolo della suite e lasciai salire sul letto i due: lei si mise a sedere con solo indosso i suoi slip trasparenti ed il reggiseno in pizzo nero, mentre lui rimase in jeans. Quindi, a quel punto, Melissa gli si avvicinò con un piede ed iniziò a giocare sui suoi pantaloni, proprio sul suo cazzo, così da fallo esplodere dentro a quei pantaloni che sembravano già molto stretti. Con sole poco toccate, Melissa riuscì subito a suscitare qualcosa in lui, tant’è vero che quasi nell’immediato si attivò per aprirgli i pantaloni e farglielo pendere al di fuori dei suoi mutandoni della Diesel.

A quel punto, dunque, Melissa si chinò su di lui, ma la fermò quasi subito, perché aveva in mente qualcosa; a quel punto, quindi, la fece sdraiare sul letto e, dopo essersi levato di pantaloni, gli si mise sopra. Io, davanti a me, avevo la testa di Melissa ed il culo di lui (non era bello quanto quello di Melissa) e quella posizione mi consentiva di vedere come la profonda bocca della mia compagna potesse ingoiare il suo cazzo. Quindi, poi, allo stesso tempo lui iniziò a succhiarle il clitoride ed a mordicchiarlo lentamente; io scattai due foto e quasi subito iniziai a calare i miei pantaloni ed a masturbare il cazzo.

Mentre il suo cazzo era ingoiato continuamente nel profondo della gola di Melissa, la sua figa si bagnava sempre di più e Giulio ne approfittava anche per penetrarla con un dito. Dopo un po’, Giulio decise che era arrivato il momento giusto per sbatterla in figa. Quindi, la fece mettere a pecorina e subito gli infilò il suo gonfio pisello; con la mano, poi gli puntò il pollice sul buco del culo e l’altra sul fianco per dare al meglio il ritmo. Melissa poco dopo iniziò ad ansimare e muoversi come una forsennata dietro la spinta di Giulio.

Il mio cazzo, intanto, continuare a diventare sempre di più grosso. Sentivo le tipiche fitte di quando oramai stai per sborrare, ma non volevo che tutto finisse là e, dunque, dissi a Giulio di spingerla ancora di più in un’altra posizione. A quel punto dunque, fece sdraiare nuovamente Melissa sul letto e, poi, le presi le gambe e la portò a sé, per sbatterla in una maniera diversa. Quella posizione era certamente profonda e vedevo chiaramente come le tette di Melissa ballavano; erano piccole e sode, ma ondeggiavano che una meraviglia! A quel punto, dunque, scoppia in un lago di sborra sul pavimento e, dopo essermi pulito, ne approfittare per fare qualche altra fotografia.

Il giovane Giulio non sembrava per nulla stanco ed anzi, continuare ad assestare continuamente una botta dietro l’altra, facendo sentire quel classico rumore di quando la pelle é umida e bagnata. Ad un certo punto, però vidi afferrare i fianchi di Margherita meglio e tirarla al suo bacino il più possibile, tant’è che Melissa stessa fece un verso di piace e lui le sborrò in 2-3 schizzi abbondanti tirandola più ancora a sé.

A quel punto la lasciò cadere dolcemente sul letto e, girandosi verso di me, disse:

-Melissa è una porca eccezionale…le sue pieghe nella figa sono mortale!

-Lo so Giulio, me la sono scopata più volte di te!

A quel punto, quindi, tutti si rimisero i propri abiti – dopo una doccia – e poi ci salutammo con la promessa di rivederci, perché quella era senz’altro una serata da replicare.

Salvatore, da uomo aperto in coppia, ha deciso di far scopare la sua amata da un altro uomo. Non tutti hanno il coraggio, ma si può senz’altro godere anche in questa maniera, vedendo sbattere la propria lei da un altro.

La prima volta nei panni di cuckold, di Salvatore di Caserta

Prima edizione: Febbraio 2018, by Atlantia Media.

© copyright MMXVII by Atlantia Media. Tutti i diritti riservati

Taggato , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.