A cena in cinque

A cena in cinque da Maggy per tanto sesso

Quel sabato sera Maggy aveva organizzato una cena a casa sua per farci assaggiare uno dei suoi soliti manicaretti e così io, insieme ad Eleonora, Mattia e Davide ci siamo presentati a casa sua, naturalmente con una bella bottiglia di vino da sorseggiare vicino ai pasti.

Dopo vari saluti e chiacchiere in salotto, ci siamo accomodati al tavolo per metterci a cenare ed assaporare la cena che Maggy aveva prontamente preparato per tutti noi. D’altronde, lei aveva fatto l’alberghiero e poi aveva una grande passione per la cucina, nonostante facesse tutt’altro lavoro!

Dopo cena, poi, ci siamo spostati nell’area del salotto, dove Maggy ci ha servito il dolce ed una coppetta di prosecco. Tutto delizioso, ma sicuramente lei lo era ancora di più con quella tenuta da casalinga sexy. E non ero solo io a pensarlo, bensì tutti. Anche Eleonora, di tanto in tanto, affermava che Maggy era davvero una gran bella donna, ma per ora non ha trovato un uomo che l’abbia realmente capito.

Naturalmente, dopo il dolce non poteva mancare neppure il digestivo e noi ragazzi ci siamo un po’ lasciati andare, concedendoci qualche bicchierino in più. Le ragazze, per non essere da meno, si sono unite al coro. A quel punto, Maggy accaldata dall’alcool si è messa solo in cannottiera. Da questa maglia stretta ed attillata si potevano vedere benissimo i suoi seni, dato che non aveva indossato il reggiseno, ed anche i suoi splendidi capezzoli erano ben visibili, tant’é vero che ho iniziato a sentire il mio cazzo indurirsi tra le gambe. Eleonora, notando che alcuni di noi erano attratti dalla bellezza di Maggy ha deciso di fare altrettanto, esagerando anche un po’ di più dato che si è messa in slip e reggiseno.

A quel punto noi ragazzi ci siamo sentiti tirati un po’ in ballo ed abbiamo iniziato anche noi a spogliarci un po’. L’alcool, d’altronde, faceva alzare al temperatura e noi tutti eravamo ben accaldati ed addirittura eccitati da cotanta bellezza e sensualità di quelle due donne che erano presenti con noi in casa. A quel punto, bastò un non nulla che Mattia diede una pacca al culo di Eleonora e Meggy, gelosa, si mise col culo verso di lui per farsela dare altrettanto.

Davide, eccitato più che mai, si è scusato ed ha tirato fuori il cazzo iniziandosi a masturbare e, sotto la risata mia e di Mattia, si è alzato e diretto verso Eleonora che non ha perso l’occasione per prenderglielo in mano ed iniziare a masturbarlo con le mani e poi direttamente con un pompino. Allora, a quel punto, io e Mattia ci siamo diretti verso Maggy ed abbiamo iniziato a toccarle e baciarle i seni.

Una vera e propria orgia nel salotto di casa

La stanza era diventato un vero e proprio puttanaio! Tutti eravamo impegnati con una donna e tra toccatine, masturbazione e qualche bacio, siamo passati pure all’azione. Mentre io baciavo focosamente in bocca Maggy, Mattia si è avvicinato ai suoi slip, li ha scostati e poi ha iniziato a toccarle la passera, scrillettandole il clitoride e mettendole le dita nella figa.

Nel frattempo, Davide ed Eleonora si erano stesi sul tappeto di casa ed erano occupati in uno spettacolare 69! Eleonora si dimenava e faceva versi come una vacca ed anche Davide spingeva forte il suo cazzo per godere di più della bocca di Ele.

Non intanto ci occupavamo della splendida Maggy e, dopo averla fatta un po’ eccitare, abbiamo deciso di penetrarla contemporaneamente. Mattia, quindi, si è steso sul pavimento e poi ha fatto mettere sopra Maggy. Io dopo sono salito su di loro ed ho provato a metterle subito il cazzo nella figa. La stessa cosa ha fatto pure Mattia, ma visto che ancora non era molto bagnata la nostra donna, abbiamo deciso di passare alle maniere spinte: così, prima le ho messo io il mio cazzo grosso nella figa e poi Mattia ha spinto con tutta la forza nel culo. Meggy si lamentava, ma godeva di brutto per la doppia penetrazione!

Maggy continuava ad urlare come una dannata così per evitare di richiamare l’attenzione dei vicini, mi tolsi dalla sua figa ed andai verso la sua bocca, tappandogliela con il mio cazzo. Così lei iniziò a farmi una pompa meravigliosa, leccandomi pure la cappella durante delle piccole pause. Mattia, nel frattempo, aveva trovato anche il modo per scoparla in figa e in culo, alternando, e facendola sempre di più godere.

Eleonora, invece, oramai si trovava a pecorina, con dietro Alessandro. Vedevo le sue palle sbattere talmente forte contro quella troia di Eleonora che oramai avevo bisogno di far scoppiare il mio cazzo. Così, mandai infondo alla gola di Maggy il mio cazzo ed inizia a farmelo pompare ancora di più fino a quando poi non gli scoppia con la mia sborra in bocca. Lei tossì un po’, ma ingoiò volentieri. Anche Mattia, poi, era arrivato al suoi limite e così gli sborrò in culo.

Alessandro, invece, tolse il suo cazzo dalla figa di Eleonora e le spruzzo direttamente sulla schiena, come una doccia calda caduta dal cielo. Dopo quelle goduriose ore di sesso ci recammo nei due bagni della casa, per sistemarci e farci pure una doccia. Come se nulla fosse, poi, ci salutammo tutti e tornammo a casa.

Quella sì che è stata un’ottima cena: cibo e sesso ottimo per tutti!

Una bella gangbang a casa di Maggy, un appuntamento imperdibile per tutti: e chi si fa sfuggire una tipa dalla fantasia così accesa e imperdibile?

A cena in cinque da Maggy, di Mariano di Napoli

Prima edizione: Maggio 2016, by Atlantia Media.

© copyright MMXVI by Atlantia Media. Tutti i diritti riservati

Taggato , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.